INCONTRO SULLE DIPENDENZE: DUE TESTIMONIANZE PER CAPIRE

Nel corso delle attività del Progetto Ma Vie, l’esperto Davide Piccione dell’associazione Libera ha tenuto un INCONTRO con gli studenti sul tema delle DIPENDENZE.

All’iniziativa ha partecipato Gino Gandolfo, rappresentante provinciale della campagna “Mettiamoci in gioco”. Nell’occasione si è parlato del fenomeno del gioco d’azzardo, dei suoi risvolti sociali e degli interessi della mafia.

La signora Caterina ha invece portato la sua testimonianza di madre di un ragazzo che da anni ha problemi con il gioco d’azzardo. Una dipendenza che gli ha rovinato la vita, tanto che ha determinato anche la fine del suo matrimonio. La moglie infatti stanca della situazione e dell’incapacità di risolvere questo problema, lo ha lasciato.

cartellone

A rappresentare le forze dell’ordine c’era anche untenente dei carabinieri di Marsala, che ha parlato dei reati collaterali alla dipendenza dalle droghe, soffermandosi in particolare sullo spaccio. Tra i partecipanti all’incontro c’era anche Salvatore Puglia, operatore della comunità “Il faro”, che ha raccontato la sua esperienza personale di ex tossico dipendente.

Il cartellone realizzato dai ragazzi della 3°C

Durante la mattinata gli studenti hanno realizzato un cartellone su cui hanno scritto “Gioca senza esagerare, rischi di farti male”.

 

ALESSIA CIVELLO

CATERINA MALTESE

Successivo TOSSICODIPENDENZA: UN FENOMENO CHE CONTINUA A CRESCERE